lesione tendine spalla

Lesione tendine spalla: ecco come guarire velocemente

La lesione al tendine della spalla è un disturbo comune, soprattutto tra gli atleti e coloro che svolgono attività che richiedono movimenti ripetitivi della spalla. La guarigione da tali lesioni può essere un processo lungo, ma con l’approccio giusto, è possibile accelerare la guarigione. In questo articolo, esploreremo le cause delle lesioni ai tendini della spalla e discuteremo alcune strategie per una guarigione rapida e completa. Molto spesso i tendini coinvolti sono il tendine del sovraspinato e del capo lungo del bicipite.

Lesione tendine spalla: cause

Lesioni ai tendini della spalla sono comuni, soprattutto tra gli atleti e coloro che svolgono attività fisiche intense o ripetitive, ma anche nelle persone anziane che soffrono di problematiche osteoarticolari come degenerazione artrosica. Queste lesioni possono variare da lievi a gravi, e le cause possono essere molteplici. Ecco una spiegazione più dettagliata delle cause menzionate:

  • Uso Eccessivo: L’uso eccessivo della spalla può causare stress ai tendini, specialmente se la spalla è sottoposta a movimenti ripetitivi o sollevamenti pesanti senza un adeguato periodo di riposo. Gli atleti in sport come il baseball, tennis o nuoto, (spalla del nuotatore ) sono spesso a rischio di lesioni ai tendini della spalla a causa della natura ripetitiva dei loro movimenti.
  • Trauma Diretto: Un trauma diretto, come un colpo alla spalla durante un incidente o una caduta, può causare lesioni immediate ai tendini.
  • Età: Con l’avanzare dell’età, i tendini possono perdere elasticità e diventare più deboli, aumentando il rischio di lesioni. Inoltre, la circolazione sanguigna nei tendini può diminuire con l’età, rallentando il processo di guarigione.
  • Condizioni Mediche:Alcune condizioni mediche, come l’artrite reumatoide o il diabete, possono aumentare il rischio di lesioni tendinee. Queste condizioni possono causare infiammazione e debolezza nei tendini, rendendoli più suscettibili a lesioni.
  • Mancanza di Riscaldamento: Un adeguato riscaldamento prima di svolgere esercizi o attività fisiche intense è cruciale per preparare i tendini e i muscoli, riducendo il rischio di lesioni.
  • Esecuzione Scorretta: La pratica di gesti scorretti, soprattutto nello sport o nell’esercizio fisico, può mettere stress extra sui tendini, portando a possibili lesioni.
  • Equipaggiamento Inadeguato: L’uso di attrezzature o calzature inadeguate durante l’esercizio può alterare la biomeccanica del corpo, mettendo stress aggiuntivo sui tendini della spalla.

Per prevenire le lesioni ai tendini della spalla, è importante seguire buone pratiche come un adeguato riscaldamento, l’uso di attrezzature appropriate, e la corretta esecuzione dei movimenti. Inoltre, è importante ascoltare il proprio corpo e permettere un adeguato recupero dopo l’esercizio per evitare l’uso eccessivo. Se si sospetta una lesione ai tendini della spalla, è fondamentale consultare un medico per una valutazione e un piano di trattamento appropriato.

Lesione tendine spalla: sintomi

I sintomi delle lesioni ai tendini della spalla possono essere molto disturbanti e limitare significativamente la capacità di una persona di svolgere attività quotidiane. Inoltre, questi sintomi possono peggiorare nel tempo se la lesione non viene trattata adeguatamente. Ecco i sintomi che puoi riscontrare in caso di rottura dei tendini della spalla:

  • Dolore Persistente: Il dolore è il sintomo più comune e può essere particolarmente intenso nel punto di lesione e nelle aree circostanti​. Il dolore può intensificarsi durante il riposo notturno e può irradiarsi dalla spalla al braccio e verso il collo, specialmente in caso di cattive posture o utilizzo scorretto della spalla​
  • Perdita di Forza: La perdita di forza è un sintomo comune, e può essere un indicatore di una lesione tendinea, specialmente se è accompagnata da un dolore insorto molto rapidamente​
  • Limitazione del Movimento: Se il tendine è completamente rotto, può esserci una limitazione significativa nel movimento, o addirittura un’impossibilità a muovere la spalla​
  • Crepitio o Sensazione Rumorosa: Si può avvertire un crepitio o una sensazione rumorosa quando si muove la spalla in certe posizioni, il che può indicare una lesione del tendine​
  • Indolenzimento: L’indolenzimento nella zona della lesione è un altro sintomo comune associato a lesioni tendinee della spalla​
  • Gonfiore e Infiammazione: A volte, le lesioni tendinee possono causare gonfiore e infiammazione nella zona interessata, rendendo difficile l’esecuzione di movimenti normali senza dolore.
  • Distinzione tra Tendine Rotto e Lesionato: Una rottura completa del tendine è indicata quando il tendine è tranciato di netto, causando una situazione in cui una parte viene trazionata e accorciata dal muscolo, mentre l’area inserzionale si allontana dal muscolo. Una lesione tendinea, invece, si riferisce a una condizione in cui il tendine è rotto parzialmente ma non completamente. Questa condizione è più comune e spesso più dolorosa rispetto a una rottura completa del tendine​

È importante notare che se si sospetta una lesione al tendine della spalla, è consigliabile consultare un medico per una diagnosi accurata e un piano di trattamento appropriato.

Come avviene la diagnosi per la lesioni dei tendini nella spalla?

La diagnosi di una lesione al tendine della spalla, come nella rottura del capo lungo del bicipite, è un processo che inizia con una valutazione accurata da parte di un medico ortopedico. In caso di sospetta lesione ai tendini della spalla, il primo passo è prendere un appuntamento con un ortopedico e un fisioterapista che hanno l’esperienza e le competenze necessarie per valutare l’entità della lesione.

Durante la visita, il professionista sanitario eseguirà una valutazione funzionale della spalla. Dopo una valutazione iniziale, ci potrebbe essere il bisogno di ulteriori informazioni per confermare la diagnosi e capire l’entità della rottura dei tendini della spalla. A questo scopo, potrebbe prescrivere alcuni esami strumentali. Questi possono includere:

  • Radiografia: Questo esame viene spesso eseguito per escludere altre possibili cause di dolore e limitazione del movimento, come fratture ossee.
  • Ecografia: L’ecografia è utile per visualizzare i tessuti molli intorno alla spalla, inclusi i tendini. Di solito, viene eseguita su entrambe le spalle per poter comparare la condizione della spalla lesionata con quella sana.
  • Risonanza Magnetica (RM): La risonanza magnetica è uno strumento diagnostico più avanzato che può fornire immagini dettagliate dei tendini, muscoli e legamenti intorno alla spalla. È particolarmente utile per identificare lesioni ai tendini e altre strutture dei tessuti molli.

Questi esami strumentali forniranno al fisioterapista e medico una comprensione più approfondita della condizione della spalla e aiuteranno a formulare un piano di trattamento adeguato. La diagnosi accurata è fondamentale per garantire che il trattamento sia mirato e efficace, permettendo una ripresa più rapida e completa​.

lesione tendine spalla diagnosi

Lesione tendine spalla: trattamento 

l trattamento delle lesioni dei tendini della spalla può variare in base all’entità della lesione. Il primo approccio sicuramente è il trattamento fisioterapico. La fisioterapia può essere consigliata in caso di lesione o rottura del tendine del sovraspinato o della cuffia dei rotatori se il medico ritiene che il trattamento chirurgico non sia necessario. Gli esercizi possono includere: mobilizzazione articolare, rinforzo dei muscoli della cuffia dei rotatori, stretching capsule e articolare.

In caso di non riuscita del trattamento fisioterapico, che ripeto è la prima scelta di approccio, si passerà all’intervento chirurgico che avviene in caso di lesione completa del tendine. La procedura implica un’incisione per accedere al tendine danneggiato, che viene poi reinserito manualmente sull’osso con l’ausilio di punti di sutura e attrezzature specifiche​. L’artroscopia della spalla è una tipologia di intervento chirurgico minimamente invasiva che permette di trattare le lesioni nella spalla, accedendo mediante piccole incisioni e utilizzando una piccola telecamera per guidare il chirurgo nella ricostruzione della lesione articolare​

Il trattamento delle lesioni dei tendini della spalla deve essere personalizzato in base all’individuo e alla gravità della lesione. È importante consultare un medico ortopedico per una valutazione accurata e per determinare il percorso di trattamento più appropriato.

Lesione tendine spalla: tempi di recupero

Il tempo di recupero da una lesione tendinea della spalla può variare notevolmente in base all’entità della lesione e al tipo di trattamento ricevuto. Ecco alcune informazioni chiave sul tempo di recupero: dopo un intervento chirurgico alla spalla è necessario un periodo di riposo di circa 20 giorni a 1 mese. Durante questo periodo, potrebbe essere necessario indossare un tutore per la spalla. In caso di intervento in artroscopia per i tendini della spalla rotti, i tempi di recupero sono di circa 3 mesi. Durante questo periodo, il tendine riparato acquisisce una resistenza sufficiente per affrontare gli sforzi della vita quotidiana​.

Nel caso di approccio fisioterapico, attraverso un percorso di 10/20 sedute di fisioterapia, effettuate quotidianamente o a giorni alterni, può durare circa 2-3 settimane. Tuttavia, questo non dovrebbe essere considerato il tempo totale necessario per il recupero, poiché potrebbe essere necessario più tempo per una guarigione completa​. In caso di lesione parziale del tendine, la fisioterapia può essere un’opzione per evitare o ritardare un intervento chirurgico. Il tempo di recupero per un intervento alla spalla può includere almeno 30 giorni con un tutore, seguiti da un recupero articolare e della mobilità, quindi almeno altri 30 giorni. La fisioterapia può offrire una soluzione per coloro che non possono essere operati immediatamente o per coloro che hanno subito una rottura parziale e possono gestire il problema​.

lesione tendine spalla tempi recupero

Lesione tendine spalla: conclusioni

La rottura dei tendini della spalla rappresentano una sfida sia diagnostica che terapeutica nell’ambito ortopedico. L’ampia gamma di movimenti che l’articolazione della spalla è in grado di eseguire la rende suscettibile a infortuni e a patologie tendinee. Le implicazioni di tali lesioni vanno oltre il dolore e il disagio immediati, potendo portare a una riduzione della funzionalità e della qualità della vita dell’individuo, soprattutto se non gestite correttamente. È importante tenere a mente questi punti importanti:

  • La diagnosi tempestiva è cruciale. Le classificazioni come quella di Ellman o del Southern California Orthopaedic Institute forniscono un quadro strutturato per valutare l’entità della lesione tendinea, aiutando i clinici a determinare il corso più adatto del trattamento.
  • Le opzioni terapeutiche variano dalla fisioterapia al trattamento chirurgico, a seconda della gravità della lesione. La fisioterapia può essere utile, soprattutto nelle fasi iniziali o in lesioni meno gravi, mentre la chirurgia può essere necessaria per riparare rotture tendinee complete o lesioni gravi.
  • Il percorso di recupero è un aspetto essenziale del trattamento delle lesioni tendinee della spalla. Il tempo necessario per il recupero può variare notevolmente, e può essere influenzato da molti fattori, inclusi l’età del paziente, la gravità della lesione, e l’aderenza al programma di riabilitazione. La fisioterapia può svolgere un ruolo significativo nel migliorare l’outcome del recupero, fornendo esercizi mirati e terapie manuali per restaurare la funzionalità della spalla.
  • Dopo il recupero, è importante adottare misure preventive per evitare ulteriori lesioni. Ciò può includere l’adattamento dell’attività fisica, il rafforzamento dei muscoli della spalla e del torace, e lo stretching regolare per mantenere la flessibilità.
  • Educare i pazienti sulle cause delle lesioni tendinee della spalla e sulle strategie per prevenirle può contribuire a ridurre l’incidenza di queste lesioni. Inoltre, fornire informazioni chiare sui piani di trattamento e di recupero può aiutare i pazienti a gestire le aspettative e a collaborare attivamente nel loro percorso di guarigione.

In conclusione, le lesioni dei tendini della spalla necessitano di un approccio multidisciplinare che coinvolga una diagnosi accurata, opzioni terapeutiche personalizzate e un piano di recupero e riabilitazione ben strutturato. L’obiettivo finale è restaurare la funzionalità della spalla, alleviare il dolore e migliorare la qualità della vita del paziente, minimizzando al contempo il rischio di ricadute future.

Vuoi prenotare una visita subito in studio?

Se hai subito lesione dei tendini della spalla e cerchi un Fisioterapista a Milano, contattami per effettuare una valutazione specialistica. Insieme, vedremo le cause del problema, i tempi di recupero e le possibilità di trattamento. Il tutto, sempre in base ai tuoi obiettivi!

 

Bibliografia